Mutuo regionale Sardegna 2021: come chiederlo? Requisiti e informazioni

Informazioni utili per la richiesta del mutuo regionale della Sardegna

Comprare casa è sicuramente il modo migliore per mostrarsi “resilienti” e reagire ad un duro periodo fatto di forti sacrifici. E per tutti gli amici sardi, e non solo, la bella notizia è che per acquistare la prima casa si può contare sul mutuo regionale Sardegna.

La regione Sardegna, infatti, ha da tempo istituito un’agevolazione sulla prima casa rendendo tassi d’interesse più vantaggiosi. Il motivo, molto probabilmente, riguarda la crisi economica e la precarietà del Paese, e perché no, anche quel calo demografico che si sta registrando negli ultimi tempi. Nasce così il bando per le agevolazioni sulla prima casa, dalla costruzione, all’acquisto fino al recupero dell’immobile. Un bando che vuole contrastare quell’inattuabilità del rimborso di mutuo che le banche temono da determinate categorie sociali. Infatti, è risaputo che i diversi istituti del credito fanno fatica oggi a concedere mutui ai giovani (e non solo). Per le banche, i giovani non hanno garanzie sufficienti per assicurare il rimborso di un mutuo e così, proprio la generazione che cerca le basi per costruire il futuro di domani, non può cominciare investendo sul mattone. Ma, appunto, non sono solo i giovani a stimolare l’idea di un bando alla Sardegna. Anche il numero di immobili in disuso e la voglia di riqualificare i propri centri abitati motivano il mutuo regionale.

Per questa ragione, è fondamentale ritagliarsi un po’ del proprio tempo e andare a scoprire quali opportunità offrono bandi e agevolazioni come il mutuo della regione. Dunque, andiamo a scoprire che cos’è il mutuo regionale Sardegna, come richiederlo e quali sono i requisiti per il richiedente.

Cos’è il mutuo regionale Sardegna?

Il mutuo regionale Sardegna, o mutuo agevolato LR 32 85, è un mutuo con agevolazioni sulla prima casa che può essere ottenuto mediante un bando permanente stanziato dall’Assessorato dei Lavori pubblici. Nel concreto, il mutuo regionale consiste in un contributo per il pagamento degli interessi del finanziamento, che può essere finalizzato all’acquisto, alla ristrutturazione o al ripristino della prima casa.

Si tratta di un’iniziativa interessante e che cerca non solo di agevolare le categorie più svantaggiate da un punto di vista fiscale, ma in generale di attuare un’operazione di recupero all’interno del territorio. Infatti, il bando di partecipazione è aperto a tutti, seppur esiste una graduatoria di merito. Dunque si dà ampia opportunità ai giovani, ma anche a chi è disposto ad edificare un terreno in disuso oppure a chi decide di acquistare o recuperare un’abitazione del centro storico. Ma come funziona il mutuo regionale della Sardegna?

Sostanzialmente, l’amministrazione si fa carico di una percentuale dei tassi d’interesse relazionata al reddito e alla condizione del richiedente. Infatti, come accennato all’inizio, il mutuo serve a mettere in moto il tessuto sociale, e per questo parte dell’investimento a fondo perduto viene indirizzato in maggior percentuale alle “giovani coppie”.
Questa percentuale pagata dall’amministrazione regionale mira a ridurre i tassi d’interesse applicati dalla banca agevolando mutui fino a 120.000 euro.

Requisiti per la richiesta: a chi è rivolto?

Il bando per il mutuo regionale è aperto a tutti, nonostante vi sia una graduatoria sul base reddituale, ed è disponibile fino ad esaurimento risorse. Per poter presentare la domanda il richiedente deve rispettare alcuni pre-requisiti di base, quali:

  • avere la residenza in Sardegna da almeno 5 anni;
  • avere  residenza o attività lavorativa nella provincia in cui c’è l’immobile da acquistare;
  • avere cittadinanza europea o permesso di soggiorno;
  • avere un reddito annuo pari o inferiore a 43.466 euro;
  • non essere titolare di altri immobili;
  • non aver usufruito di altre agevolazioni per l’acquisto di un immobile.

Come richiedere il mutuo regionale Sardegna?

Per fare richiesta del mutuo regionale in Sardegna è necessario presentare la seguente documentazione anagrafica e immobiliare ad una filiale di Banco di Sardegna, Intesa Sanpaolo o Unipol Banca:

  • documento d’identità;
  • certificazione comunale del matrimonio o dichiarazione del convivente more uxorio;
  • certificato dello stato di famiglia;
  • certificazione dell’ubicazione dell’immobile;
  • planimetria catastale;
  • certificato di abitabilità e agibilità;
  • copia del compromesso di vendita;
  • progetto dell’immobile, costo dell’intervento e perizia (per costruzione o ristrutturazione).

Tassi d’interesse e durata

Il mutuo regionale Sardegna è finanziabile all’80% del valore dell’immobile fino a ad un massimo di 120.000 euro.
Il tasso d’interesse nominale corrisponde alla somma del Rendistato, relativo al secondo mese che precede la firma del contratto, e della commissione annua pari allo 0,88%.
Il tasso d’interesse effettivo annuo del 2021 è pari all’1,28%, ed è generalmente decurtato sulla base delle condizioni reddituali del richiedente. Infatti, secondo le direttive regionali, le percentuali di riduzione sono così ripartite:

  • riduzione dei tassi d’interesse al 30% dal capitale residuo per percettori di reddito annuo tra 26.080 e 43.466 euro;
  • riduzione al 50% per percettori di reddito annuo fino a 26.080 euro;
  • riduzione al 50% per percettori di reddito annuo superiore a 43.466 euro ma se acquistano o recuperano abitazioni in centri storici”, centri matriceopiccoli comuni” (con meno di 3.000 abitanti e il cui centro dista almeno a 15 chilometri dal mare);
  • riduzione al 70% per “giovani coppie con reddito annuo fino a 43.466 euro, dove per giovani coppie si intendono persone che si sposeranno entro un anno dalla richiesta di agevolazione oppure persone sposate non oltre i tre anni antecedenti alla richiesta, che acquistano o recuperano abitazioni nei “centri storici” o “centri matrice”. 
    In alternativa, si può richiedere un’agevolazione al 50% con contributo del 10% dell’importo del mutuo (ma non oltre i 10.000 euro).

Per quanto riguarda la durata, il mutuo regionale è restituibile in 10,15,20,25,30 anni con una frequenza semestrale delle rate. In relazione alla normativa, la riduzione del tasso d’interesse bancario aumenta con l’aumentare della durata, pertanto:

  • riduzione per 26 semestralità per mutui da 25 e 30 anni;
  • riduzione per 20 semestralità per mutui da 15 e 20 anni;
  • riduzione per 14 semestralità per mutui da 10 anni.

Si tratta di un bando interessante per tutti i residenti in Sardegna e con diversa fascia di reddito. Ma per chi non rientra tra i beneficiari esiste un’opportunità simile?
Il mondo dei mutui è molto complesso, sebbene ricco di pubblicità che cercano di semplificare il discorso dei tassi e delle durate con sempre nuove offerte di mutuo. Il nostro punto di vista è sempre chiaro e coerente con ciò che pensiamo: la soluzione migliore è sempre quella di sedersi al tavolo con un esperto del credito e che non dipende dagli interessi bancari, perché in questo modo è possibile trovare il mutuo che sposi le proprie esigenze e quelle di nessun altro. Ma sappiamo dai nostri utenti che ci contattano che non è così immediato aprirsi ad una consulenza. E per questa ragione, per chi lo volesse, abbiamo creato un piccolo ponte tra la divulgazione e la consulenza offrendo un primo consulto gratuito tramite un semplice form.
Pertanto, se non rientri tra i beneficiari e vuoi sapere se esistono altre agevolazioni per il tuo mutuo, descrivici la tua situazione e ricevi una prima consulenza gratuita.

Banche aderenti al mutuo regionale Sardegna 2021

Oltre al Banco di Sardegna aderiscono al bando del mutuo regionale anche altri istituti del credito, quali Intesa Sanpaolo e Unipol Banca. La domanda di partecipazione al bando e la relativa valutazione sulla base dei requisiti, pertanto, può essere recapitata ad una di queste banche. Tuttavia, qualora la richiesta avesse esito positivo, è necessario recapitare una richiesta bollata all’Assessorato Lavori Pubblici, con destinatario “Servizio Edilizia Pubblica” e all’indirizzo: via San Simone 60, 09122, Cagliari.


Eccoci giunti al termine di questa raccolta informazioni sul mutuo regionale Sardegna 2021, sperando di aver fornito le risposte che cercavate sul bando di partecipazione.
Quella dei mutui regionali è un’iniziativa interessante e che coinvolge in maniera capillare il territorio in cui è stanziato. I giovani, ad esempio, sono la categoria più colpita dalla dura crisi economica che in gran parte ha causato il calo della richiesta di mutui. Le ultime generazioni, infatti, pagano a gran prezzo l’instabilità finanziaria, e il precariato non consente loro di accedere ai mutui con facilità. Ne consegue difficoltà ad emanciparsi e dare vita a grandi progetti, come ad esempio una famiglia.
Ma non solo i giovani. Anche generazioni più attempate avvertono il peso dell’inadempienza, ed è per questo che le agevolazioni possono costituire un punto di ripartenza per il settore finanziario.  Troppe abitazioni sono in disuso e troppe persone cercano una casa: finanziamenti come il mutuo regionale Sardegna possono stimolare i cittadini ad acquistare casa e al contempo a recuperare immobili nel territorio.

Grazie al nostro contatto con i lettori, sappiamo quanto sia importante ottenere un mutuo imparando a risparmiare sui tassi d’interesse, perché è l’unico modo per non farsi soverchiare dall’onere del finanziamento. Agevolazioni come il bando regionale rappresentano un ottimo punto di partenza, ma anche a chi non rientra tra i beneficiari è giusto mostrare una via alternativa.
In qualità di portale dedicato ai mutui, offriamo una prima consulenza gratuita per orientare i nostri lettori, volenterosi di dare una sterzata, nel districato mondo dei finanziamenti. Puoi compilare gratuitamente il form, un breve spazio in cui descriverci la tua situazione ed ottenere un primo suggerimento sul tuo mutuo.

Noi di simulatorimutuo salutiamo qui i nostri lettori, invitandovi a lasciare un commento sotto l’articolo qualora aveste voglia di condividere un’esperienza personale o il vostro punto di vista sull’argomento. In alternativa, potete sempre contattarci per questioni più personali e ricevere maggiori info. A presto!

Condividi questo articolo:

Mutuo regionale Sardegna 2021: come chiederlo? Requisiti e informazioni

mutuo ipotecario per liquidità