Predelibera mutuo: cos’è? Costo, tempi e quali banche

Quali banche permettono la predelibera del mutuo? Tempi e costi

Come conoscere in anticipo l’importo del finanziamento che la banca ti concederebbe se trovassi la casa dei tuoi sogni? In realtà è molto più semplice di quel che si pensa. Infatti, basta richiedere una predelibera mutuo, uno strumento che consente ormai da anni a moltissimi italiani di avere la certezza circa il valore del capitale a loro disposizione per l’acquisto di un immobile. Conosciuta anche come voucher mutuo, questa sorta di pre-fattibilità costituisce a tutti gli effetti la sicurezza per l’ipotetico mutuatario di andare sul sicuro in quanto a liquidità, qualora trovi una casa che soddisfi le sue esigenze. Non male questa predelibera, vero? un vantaggio notevole che in molti casi ci consente anche di scansare la lentezza della burocrazia, soprattutto quando parliamo di finanziamenti. Cercare casa può essere già di per sé molto stressante, nonché richiedere una buona dose di pazienza e tempo. Ecco perché con questo approfondimento sulla predelibera del  mutuo cercheremo di capire cos’è, come funziona, quali banche la concedono e molto altro ancora.

Predelibera mutuo: che cos’è e come funziona?

Ottenere una promessa di finanziamento con cui la banca si impegna ad erogare l’importo previsto per l’acquisto di un immobile: ecco cos’è la predelibera del mutuo. Quest’ultima è particolarmente vantaggiosa soprattutto perché dà al richiedente l’opportunità di conoscere l’importo del mutuo che potrà ottenere, ancor prima di aver individuato l’abitazione. A tal proposito, l’istituto bancario prima di confermare questa pre-fattibilità si accerta che ci tutti i requisiti richiesti siano soddisfatti. Dunque, non è esattamente una procedura automatica, ma è certamente possibile ottenerla allegando alla richiesta di predelibera i seguenti documenti:

  1. Anagrafici: tessera sanitaria, carta d’identità in corso di validità e stato di famiglia;
  2. Reddituali: ultime tre buste paga, ultimi due Cud o dichiarazione dei redditi (per i lavoratori autonomi si farà riferimento ai due ultimi Unico);
  3. Inerenti a crediti preesistenti: questi documenti servono solamente nell’eventualità in cui ci siano già dei finanziamenti in corso, dove sarà importante indicare anche la presenza di possibili garanti. 

Indubbiamente mancheranno i documenti relativi all’immobile, il quale, una volta individuato, dovranno essere presentati alla banca in allegato alla richiesta di mutuo vero e proprio. Ma come funziona la predelibera?
Sostanzialmente, una volta ricevuta la richiesta, sulla base delle informazioni citate poc’anzi, la banca calcola l’importo massimo erogabile, comunicandolo all’ipotetico mutuatario. Dopodiché, quest’ultimo ha la possibilità di iniziare la sua caccia all’immobile con molta più serenità e consapevolezza. Una volta individuata la casa, poi, il soggetto potrà avanzare una proposta di acquisto al venditore. Nel caso in cui la compravendita abbia esito positivo, il richiedente potrà presentarsi nuovamente in banca con il percosìdire pass-creditizio, attingendo poi all’erogazione del mutuo con annessi vantaggi del caso. Ma quindi, quando è davvero utile la predelibera? Scopriamolo nel prossimo paragrafo.

Quando è utile la pre-delibera del mutuo

Che la predelibera mutuo sia uno strumento vantaggioso oramai lo abbiamo capito, ma per conoscere più da vicino i suoi benefici e quando è davvero utile, facciamo un ulteriore focus attraverso la seguente tabella esplicativa.

UTILITÁ DELLA PREDELIBERA  INFORMAZIONI AGGIUNTIVE
Necessità di conoscere in anticipo l’importo del mutuo Come abbiamo già accennato nei paragrafi precedenti, la predelibera è una pre-approvazione che ci consente di sapere l’importo preciso che avremmo a disposizione, nel caso volessimo stipulare un mutuo. Dunque, grazie ad essa abbiamo la possibilità di conoscere con largo anticipo la quota di credito a cui potremmo attingere in un secondo momento.
Focalizzarsi su immobili che rientrano nelle nostre possibilità economiche Conoscere preventivamente l’importo a cui abbiamo accesso, di conseguenza ci consente anche di attuare una scrematura circa gli immobili che troviamo tra le offerte di mercato. Indubbiamente, quando cerchiamo la casa dei nostri sogni, potremmo essere travolti dalle nostre aspettative, senza sapere realmente se poi la banca ci concenderà il mutuo per acquistarla. Ecco perché focalizzarci solo su abitazioni con prezzi che rientrano nelle nostre possibilità economiche è un altro punto a favore dell’utilità della predelibera.
Trasmettere sicurezza al venditore La pre-fattibilità è utile non solo a noi come compratori, ma anche ai venditori. Infatti, molto spesso la vendita di abitazioni sono subordinate alla concessione del mutuo. Grazie a questo strumento, invece, possiamo fornire a chi ci venderà l’immobile una risposta istantanea, favorendo e velocizzando allo stesso tempo l’atto di compravendita. Se la banca non fornisce certezze in questo senso all’ipotetico mutuatario, anche colui che vende è incerto e più cauto. Così facendo, il compratore dimostra concretamente di disporre della liquidità sufficiente ad acquistare la casa prescelta.
Essere svincolati dalla scelta anticipata dell’immobile Quando non abbiamo ancora un’idea precisa sul quale tipo di immobile vorremmo acquistare, ottenere una predelibera potrebbe essere di aiuto nella nostra decisione. Questa ci permette infatti di avere una sorta di via libera, senza avere l’obbligo di scegliere per forza in anticipo quale tipo di casa vogliamo. Ci svincola a tutti gli effetti dalla pressione che spesso abbiamo nel trovare casa a tutti i costi, ancor prima di sapere se il mutuo ci verrà poi davvero concesso.
Dimezzare i tempi di richiesta del mutuo La maggiore utilità di questa delibera preventiva è sicuramente quella di aiutarci nel dimezzare i tempi dell’iter burocratico che richiede il mutuo. Infatti, se la richiesta va a buon fine, si può già procedere nel richiedere un appuntamento presso il notaio; e se anche le conseguenti verifiche restituiscono una risposta positiva, l’atto di vendita e la stipula del mutuo avvengono anche in qualche giorno, subito dopo la procedura di perizia  dell’immobile. L’accorciamento delle tempistiche in questione avviene anche grazie al fatto che la banca sa di avere solide fondamenta con cui procedere più rapidamente a finalizzare gli ultimi controlli, prima di erogare il mutuo ufficiale.

Pre-delibera: quali banche la permettono?

Generalmente, richiedere una predelibera mutuo non è così complicato. Sebbene ogni banca adotti la propria metodologia, di base l’appuntamento con un consulente di credito o con la filiale stessa è il primissimo passo da fare. Possiamo prendere d’esempio due delle banche che concedono questa delibera preventiva e vedere passo per passo come procedere con la richiesta in questione.

  1. UNICREDIT
  • Fissare un appuntamento con il consulente del credito;
  • Ottenere data e ora attraverso una chiamata al numero verde oppure aspettare l’esito positivo tramite email, dove verranno inviate tutte le istruzioni volte a fissare l’appuntamento in filiale;
  • Una volta prefissati questi dettagli, sarà possibile recarsi presso la banca muniti di tutti i documenti necessari, dunque quelli anagrafici (stato di famiglia, documento d’identità e codice fiscale) e reddituali (busta paga, Cud, 730, Modello Unico o iscrizione all’Albo Professionale);
  • Terminato l’appuntamento non sarà possibile ottenere una risposta immediata, in quanto la banca dovrà comunque fare ulteriori verifiche;
  • Se questa fase avrà esito positivo, sulla base anche del patrimonio finanziario ed età del richiedente, verrà concessa la predelibera con annesso importo massimo finanziabile;
  • In fase di istruttoria verrà poi richiesto di soddisfare altri requisiti nonché di presentare altri documenti alla banca Unicredit;
  • Nel caso in cui l’esito della richiesta sia negativo, l’aspirante mutuatario otterrà precise motivazioni scritte e tutt’al più, tale responso non avrà le tipiche ripercussioni di un mutuo rifiutato.Per saperne di più puoi trovare altre utili informazioni sul nostro approfondimento qui.
  1. BNL
  • Nel caso di Bnl, è possibile procedere vis a vis richiedendo un appuntamento tramite numero verde o quello della filiale stessa e seguire lo stesso iter di Unicredit. In alternativa, si può inviare anche una richiesta online. Vediamo come.
  • Seleziona il mutuo più adatto a te, facendo la simulazione della rata ed ottenendo così il preventivo;
  • Una volta che la richiesta di preventivo viene inserita, potrai inviare quella di predelibera,  inserendo le informazioni anagrafiche e reddituali, nonché firmando digitalmente il consenso ai Sistemi di Informazioni Creditizie (SIC). In questo modo otterrai l’esito preliminare di fattibilità creditizia inerente al mutuo che andrai a stipulare in un secondo momento;
  • Analogamente a quanto descritto in precedenza, anche qui se l’esito sarà positivo, ci sarà una lista di documenti necessari per l’istruttoria del mutuo ufficiale, che potrai caricare sempre online. 
  • Ad ogni modo, la predelibera rimane “provvisoria” in quanto è strettamente correlata al successivo parere tecnico-legale che verrà avviato subito dopo le fasi perizia e via libera del notaio.

Ad oggi, ottenere una predelibera mutuo è molto semplice grazie al web. Infatti, attraverso i simulatori gestiti da consulenti affiliati a diversi istituti bancari puoi ricevere direttamente dal divano di casa un prospetto del mutuo, in tempo reale e gratuitamente.
—> Se vuoi personalizzare il tuo mutuo, inserire l’importo o cercare altri istituti per calcolare la predelibera, simula il finanziamento e ottieni a prefattibilità del mutuo cliccando QUI.

Predelibera mutuo: tempistiche e costi

Dunque, arrivati sin qui è assolutamente lecito chiedersi in quanto tempo avremo l’esito positivo o meno della predelibera mutuo. Di base, le banche si attivano immediatamente per capire se il richiedente ha le carte in regola per ottenerla, dunque mediamente il tempo di attesa oscilla tra i 5 e i 10 giorni lavorativi; mentre con altre due settimane di tempo si possono ottenere ulteriori informazioni circa l’erogazione ufficiale del finanziamento, sulla quale puoi scoprire di più direttamente da qui. Veniamo alla spesa. Quanto ci costa questa delibera preventiva?

Generalmente l’importo varia dai 100 € fino ad arrivare ad un massimo di 300 €. A tal proposito, il suo costo potrebbe essere compensato in un secondo momento, ovvero durante la concessione del mutuo vero e proprio. Tradotto, significa che in alcuni casi esiste la possibilità di richiedere una specie di diminuzione dell’ importo in sede di istruttoria. Oltretutto, segnaliamo ai nostri lettori che tale spesa non comprende in alcun modo quelle inerenti al notaio, ipotetiche ristrutturazioni, provvigioni di agenzia o traslocoMa in quanto alla durata, invece? La predelibera ha una validità che parte da un minimo di 6 mesi ad un massimo di 12, una volta terminato questo lasso di tempo perderà la sua efficacia. Ad ogni modo, è l’istituto stesso a stabilire la durata effettiva. 

Recensioni e opinioni sulla predelibera del mutuo

Quello che emerge dalle varie recensioni sul web è che la predelibera è indubbiamente un tocca sana per aumentare le possibilità di concessione del mutuo, ma che comunque non dà certezza al 100% di ottenerlo. Infatti, la predelibera mutuo non è da confondere con l’erogazione ufficiale del mutuo. La pre-fattibilità è solamente il giudizio in merito ad una possibile concessione di mutuo; e di fatto non rilascia alcun tipo di garanzia. A tal proposito, la perizia potrebbe ostacolare il processo in questione, ad esempio quando il valore di mercato dell’abitazione risulta notevolmente inferiore al finanziamento richiesto. Infine, in alcuni casi, i clienti di diversi istituti di credito hanno lamentato anche un ritardo nel ricevere un responso circa la loro richiesta di predelibera, rispetto ai tempi canonici previsti. Ad ogni modo, se adeguatamente applicato, la predelibera resta uno strumento potenzialmente utile per chi deve acquistare casa.


Ed eccoci giunti al termine del nostro approfondimento sulla predelibera mutuo, con la speranza di avervi fornito informazioni esaustive volte a comprendere meglio questa procedura finanziaria. Nel caso in cui aveste ancora dubbi in merito, potete sempre contattarci via email oppure lasciare un commento qui sotto, raccontandoci se avete avuto un’esperienza con la predelibera del mutuo e com’è andata. Potreste essere molto utili ad altri lettori a caccia di informazioni ed opinioni, ditecelo nei commenti! 

Condividi questo articolo:

Predelibera mutuo: cos’è? Costo, tempi e quali banche

kiron mutui