Preventivo mutuo Poste Italiane 2023: requisiti, richiesta e tempistiche

Informazioni per la richiesta di preventivo per un mutuo BancoPosta

Forse le notizie al telegiornale, forse la voglia di riscatto, ma per molti è giunto il momento di mettersi a cercare casa, e stavolta non solamente per fantasticare su come sarà la cucina del futuro: è arrivato il momento di bussare alle porte del credito per richiedere il tanto atteso mutuo.
E se il mondo è armoniosamente diviso tra chi preferisce cosa e chi preferisce altro, c’è chi al cospetto dei tanti istituti bancari ormai preferisce rivolgersi alle Poste. Per questa ragione, l’articolo di oggi è dedicato al preventivo mutuo Poste Italiane.

Infatti, per chi ha riflettuto a lungo e si è chiesto se si può richiedere un mutuo alle Poste, la risposta è sì. Grazie alla divisione interna della S.p.A. in BancoPosta, Poste Italiane è diventata a tutti gli effetti un punto di riferimento finanziario per privati e aziende, in grado di proporre prestiti e mutui al pari delle banche. 

Per il lettore, probabilmente interessato a sottoscrivere un finanziamento alle Poste, è dunque importante setacciare il ventaglio di offerte con tassi d’interesse per richiedere il preventivo mutuo Poste Italiane e sfruttare i vantaggi del momento. Leggendo questa raccolta informazioni scoprirai come richiedere un preventivo mutuo Poste Italiane, quali sono i tassi d’interesse del mutuo BancoPosta, le tempistiche di erogazione sul conto corrente, e tanti altri dettagli pratici per scegliere se e come richiedere il preventivo mutuo BancoPosta già da subito.

Preventivo mutuo Poste Italiane 2023: tasso attuale e interessi

Le seguenti sono offerte di mutuo in Poste Italiane per cui fare richiesta di preventivo.

Mutuo BancoPosta Acquisto

Esempio di un mutuo a tasso fisso per acquisto prima  casa, garantito da ipoteca, di 100 mila euro fino all’80% del valore dell’immobile, con durata 20 anni:

  • TAN fisso 4,40% 
  • TAEG 4,664%
  • Rata: 627,26 euro

Mutuo BancoPosta Giovani

Esempio di un mutuo a tasso fisso piano base light per acquisto prima casa, garantito da ipoteca, di 100 mila euro fino all’80% del valore dell’immobile, con durata 22 anni (20 anni + 2):

  • TAN fisso 4,40% 
  • TAEG 4,642%
  • Rata: 627,26 euro

Gli esempi sono lontani dal tuo caso e ti serve un esempio più specifico? personalizza il tuo preventivo gratuitamente compilando il form.

Mutuo BancoPosta Ristrutturazione

Esempio di un mutuo a tasso variabile per ristrutturazione prima casa,  garantito da ipoteca, di 100mila euro fino al 40% del valore di perizia dell’immobile, con durata 20 anni:

  • TAN fisso 4,382%  
  • TAEG 4,62%
  • Rata: 626,30 euro

Mutuo BancoPosta Surroga

Esempio di un mutuo a tasso fisso per surroga, garantito da ipoteca, di 100mila euro fino all’80% del valore dell’immobile, con durata 20 anni:

  • TAN fisso 4,50%
  • TAEG 4,617%
  • Rata: 632,65 euro

Se l’esempio è distante dal tuo mutuo, scopri quanto pagheresti surrogando in Poste Italiane gratuitamente da qui.

Come richiedere un preventivo? Passaggi da seguire

Per richiedere un preventivo mutuo in Poste Italiane è necessario cercare l’ufficio postale più vicino e prenotare un appuntamento. In alternativa, è possibile ottenere dei preventivi gratis e in autonomia sfruttando il simulatore online. In pochi step, puoi scoprire quanto pagheresti con un mutuo BancoPosta.

  • Recati sul simulatore e scegli l’offerta che più ti incuriosisce:
  • In base alla tua scelta, compila il form inserendo i campi richiesti (ad esempio, nome, età, email, finalità, importo, ecc.)
  • Invia la richiesta. Ricordati che più informazioni lasci, più preciso sarà il preventivo mutuo.

Documentazione e requisiti per mutuo BancoPosta

Per fare richiesta di mutuo a Poste Italiane bisogna essere in possesso di alcuni requisiti, come l’essere maggiorenni e avere residenza in Italia da almeno due anni. Inoltre è necessaria la seguente documentazione:

  • documento d’identità e tessera sanitaria;
  • certificato di residenza;
  • certificato di stato di famiglia;
  • estratto aggiornato dell’atto di matrimonio;
  • ultime tre buste paga, ultimo CUD/730 (Certificazione unica), ultimi due cedolini della pensione;
  • documenti relativi all’immobile, come la copia del compromesso per l’acquisto della casa, la planimetria dell’immobile e delle eventuali pertinenze (cantina, solaio, box) e l’ultimo atto di acquisto dell’immobile;
  • copia dell’atto di mutuo precedente (surroga);
  • conteggio estintivo della vecchia banca (surroga).

Per i beneficiari del Fondo Consap è invece necessario rispettare i seguenti criteri per rientrare nella categoria “soggetti prioritari” ed avere così precedenza per la garanzia statale sull’acquisto della prima casa:

  • giovani under 35 con contratto di lavoro atipico;
  • giovani coppie costituitesi da almeno due anni e con almeno un membro under 35;
  • conduttori di case popolari;
  • Isee inferiore a 30 mila euro;
  • famiglie monogenitoriali con figli a carico.

Ricordiamo che è possibile usufruire del fondo Consap per mutui con garanzia statale per giovani under 36.

Approfondisci: Mutuo under 36 prima casa 2023: agevolazioni e tassi

Tempistiche per una risposta

I tempi di erogazione del mutuo sul conto BancoPosta possono richiedere al massimo 180 giorni, salvo casi particolari. Le tempistiche sono dunque relative e possono variare. Inoltre c’è da considerare che se il pagamento avviene tramite un bonifico bancario, vanno aggiunti altri giorni necessari per il trasferimento.

Consigli e indicazioni utili

In conclusione di questo approfondimento, vogliamo lasciare ai nostri utenti alcune informazioni che possono tornargli utili se dovessero optare per un mutuo BancoPosta. La prima, riguarda prettamente alcuni vantaggi che Poste Italiane riserva ai propri clienti titolari di un mutuo postale. Ad esempio, l’assenza di costi:

  • per le comunicazioni;
  • per la richiesta di certificazione degli interessi per la detrazione Irpef;
  • per la polizza scoppio e incendio;
  • per la carta di credito BancoPosta.

La seconda informazione, invece, riguarda proprio il Fondo di solidarietà per i mutui per l’acquisto della prima casa. Poste Italiane aderisce al Consap, la concessionaria che opera nel Paese su via ministeriale e che offre garanzie sui finanziamenti ipotecari destinati all’acquisto prima casa. Sopra, nel paragrafo dedicato ai requisiti, abbiamo accennato quei  “soggetti prioritari” ai quali spetta di diritto la precedenza per la disposizione della garanzia statale. Infatti, tale Fondo di garanzia offre copertura al 50% della quota capitale per mutui ipotecari:

  • non superiori a 250.000 euro;
  • destinati all’acquisto, anche con accollo da frazionamento, di immobili da adibire ad abitazione principale, non rientranti nelle categorie catastali A1, A8, A9 o con caratteristiche di lusso, e all’acquisto con ristrutturazione per accrescimento dell’efficienza energetica.

Ricordiamo che anche per quest’anno è prevista la proroga di tutte le agevolazioni sul mutuo prima casa.


Termina qui l’approfondimento sul preventivo mutuo Poste Italiane, sperando di aver fornito ai nostri lettori le informazioni che cercavano sui tassi d’interesse applicati alle diverse offerte di mutuo postale. Da quando esiste la divisione finanziaria, infatti, Poste Italiane ha visto una notevole evoluzione del proprio istituto, che oggi conta tantissimi clienti, tra nuovi e chi, invece, ha scelto di passare alle Poste. Diverse sono le persone che sostengono di non trovare troppe differenze rispetto ad una banca tradizionale ma, anzi, riscontrano dei vantaggi. Tuttavia, decretare se conviene richiedere un preventivo mutuo BancoPosta e sottoscriverlo non è così generalizzabile. La scelta del mutuo è, come sempre, personale. Si tratta di un contratto che deve calzare a pennello sulla vita del futuro mutuatario, e piuttosto che scegliere sulla base di generalizzazioni, è sempre meglio investire tempo e risorse in una strategia su misura. Per tutti i nostri utenti che desiderano avere un parere sulla propria situazione per orientarsi nel districato mondo dei mutui, ricordiamo che sul nostro portale è possibile richiedere un primo consulto gratuito, semplicemente “descrivendosi” nel form.

Noi di simulatorimutuo vi salutiamo qui, restando come sempre a disposizione dei nostri lettori che possono contattarci in qualsiasi momento e per qualsiasi curiosità al nostro indirizzo email. E ricordiamo che, qualora ne aveste il piacere, potete sempre condividere la vostra esperienza sul preventivo mutuo Poste Italiane con un commento sotto l’articolo che possa incrementare il bagaglio conoscitivo di tutti. A presto!

Condividi questo articolo:

Preventivo mutuo Poste Italiane 2023: requisiti, richiesta e tempistiche

modello 730 come si fa