BPER mutuo 100% 2021: richiesta e tassi

Requisiti, richiesta e tassi per un mutuo al 100 per cento con BPER

Se sei approdato qui evidentemente stai cercando un Bper mutuo 100%. Esiste?
Considerando il mercato attuale, il mutuo cento per cento è un prodotto che le banche tendono ad offrire sempre meno. Le ragioni possono essere molteplici, ma essenzialmente è che sempre più mutuatari hanno difficoltà nel restituire il debito, mettendo in crisi la sicurezza degli istituti.
Come sarà noto ai nostri lettori, le banche cercano delle garanzie prima di erogare un finanziamento. E il mutuo, lo strumento chiave con cui acquistare la casa dei propri sogni, è un impegno oneroso e a lungo termine. Vien da sé considerare che, con l’aumentare dei casi di inadempienza, diminuiscono le possibilità di avvistare nel mercato quelle offerte che un tempo circolavano di più per un mutuo 100%.
Bper Banca, storico istituto modenese, è oggi una realtà bancaria consolidata in tutto il territorio italiano. Per questo, con le sue offerte, cerca di raggiungere la sua totale clientela, offrendole un ventaglio variegato di offerte. E con l’articolo di oggi vogliamo scoprire se esiste la possibilità di richiedere in Bper un mutuo 100%, quali sono le offerte 2021, quali requisiti e tassi d’interesse.

BPER mutuo 100% 2021: si può?

Il mutuo cento per cento è quella tipologia di finanziamento grazie al quale molti richiedenti potrebbero ottenere il mutuo evitando i costi iniziali: sostanzialmente, spese notarili e anticipo.
Questa metodologia ha consentito l’accensione di diversi mutui altrimenti impossibilitati, presentando, tuttavia, una maggiorazione dei tassi.
Richiedere un mutuo pari al valore totale dell’immobile, infatti, significa andare incontro ad uno Spread più alto. Questo perché le banche, come già accennato poche righe fa, cercano maggiori garanzie attraverso i tassi d’interesse. Diciamo che, in linea generale, gli istituti erogano mutui fino all’80%, e quelli meno tassati sono i mutui calcolati con un Loan to Value tra il 50 e il 70%.

Le banche che finanziano mutui al 100% non sono tantissime, e comunque non è detto che questa modalità sia conveniente a tutti. Non si può, infatti, decretare se un mutuo conviene o meno senza aver prima chiara la situazione finanziaria del singolo individuo. E dal momento che Bper non eroga mutui al 100%, potreste cogliere l’opportunità di una prima consulenza gratuita per scoprire con quale banca accendere un mutuo al 100 per cento, e se conviene o meno al vostro caso. Se non sai come muoverti in questo mare, prima di richiedere un mutuo, sfrutta l’occasione unica che il nostro portale può vantare grazie alla collaborazione con esperti del credito: senza spostarti dal divano e senza mettere mano al portafoglio, puoi compilare un rapido modulo e attendere una prima risoluzione al tuo problema.

Proseguendo nel nostro discorso c’è da considerare, però, una cosa interessante: esistono agevolazioni sui mutui per giovani che possono usufruire del fondo Consap.
Per orientare il nostro lettore tra le diverse tipologie di mutuo e tassi d’interesse qui disponibili, abbiamo deciso di riportarvi quali sono le offerte di mutuo Bper attualmente presenti sul mercato.

Tasso d’interesse per mutuo 100% con BPER

Quelle che seguono sono le offerte messe a punto da Bper Banca per questo 2021 e, come si evince, non è presente l’offerta per un mutuo 100%. Tuttavia, conoscere le ulteriori proposte e i relativi tassi d’interesse potrebbe essere utile al lettore per orientarsi nella gamma di questo istituto. E qualora le offerte qui di seguito non risultassero appetibili, possiamo aiutarvi noi a trovare un mutuo 100% verso altri istituti.

MUTUO 80% – TASSO FISSO

  • fino a 10 anni: 0,88%
  • fino a 15 anni: 1,90%
  • fino a 20 anni: 0,99%
  • fino a 25 anni: 1,28%
  • fino a 30 anni: 1,33%

MUTUO 80% VANTAGGIO OPZIONE – TASSO FISSO

Primi dieci anni a tasso fisso iniziale 1,75%, a seguire Euribor:

  • fino a 10 anni: 1,05%
  • fino a 15 anni: 1,20%
  • fino a 20 anni: 1,25%
  • fino a 25 anni: 1,45%
  • fino a 30 anni: 1,53%

MUTUO 80% VANTAGGIO OPZIONE – TASSO VARIABILE

Nel periodo a tasso variabile:

  • fino a 10 anni: 1,31%
  • fino a 15 anni: 1,35%
  • fino a 20 anni: 1,40%
  • fino a 25 anni: 1,45%
  • fino a 30 anni: 1,53%

Nel periodo a tasso fisso:

  • fino a 10 anni: 1,05%
  • fino a 15 anni: 1,20%
  • fino a 20 anni: 1,25%
  • fino a 25 anni: 1,45%
  • fino a 30 anni: 1,53%

MUTUO 80% – TASSO VARIABILE CON CAP

  • fino a 10 anni: 1,60%
  • fino a 15 anni: 1,65%
  • fino a 20 anni: 1,80%
  • fino a 25 anni: 2,15%
  • fino a 30 anni: 2,50%

MUTUO BPER PRIMA CASA

Quest’offerta di mutuo è valida solo per i giovani under 35 i quali possono, attraverso il Fondo Consap, ottenere un mutuo in Bper con tasso d’interesse calmierato, ossia un interesse dove il tasso effettivo globale (TEG) applicato non deve superare il tasso effettivo globale medio (TEGM).
Come e chi può richiedere questo tipo di finanziamento, lo spieghiamo nel paragrafo seguente.

Requisiti finanziari e parametri di valutazione

Per ottenere un mutuo in Bper non sono necessari particolari requisiti, se non i classici pre-requisiti che ogni banca cerca nei potenziali mutuatari, quali:

  • età minima di 18 anni;
  • non essere segnalato come cattivo pagatore;
  • residenza in Italia;
  • ultime tre buste paga, ultimo CUD/730, documento d’identità e codice fiscale (ed eventualmente altri documenti più specifici richiesti dalla banca).

Per chi fosse interessato a fare domanda al fondo statale, invece, optando per il Mutuo Prima Casa Giovani, il sistema di valutazione di Bper segue i criteri del Consap che dà precedenza a specifici “soggetti prioritari”, quali:

  • giovani under 35 con contratto di lavoro atipico;
  • giovani coppie costituitesi da almeno due anni e con almeno un membro under 35;
  • conduttori di case popolari;
  • Isee inferiore a 30 mila euro;
  • famiglie monogenitoriali con figli a carico.

BPER e CONSAP per mutui al 100%

Come funziona il fondo Consap? Sostanzialmente, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha stanziato un fondo per le determinate categorie sociali qui sopra elencate, avvalendosi della concessionaria Consap. 

La concessionaria opera nel Paese un ruolo di assicuratore pubblico, che nel campo finanziario si traduce come la possibilità di offrire garanzia nella sottoscrizione di un mutuo per chi, altrimenti, non ne avrebbe. Per giovani coppie, giovani con contratti atipici, persone singole con figli a carico è lo Stato che garantisce per loro. E oltre ai pre-requisiti necessari per rientrare in queste sopracitate categorie prioritarie, c’è da sapere che il fondo Consap è indirizzato solamente per immobili non superiori a 250.000 euro, non di lusso e adibiti a prima casa.

A differenza di altri istituti del credito, tuttavia, Bper Banca non eroga mutui Consap al 100%. Se il lettore è arrivato fin qui senza trovare soddisfacenti le offerte proposte, può dircelo e dirci di più sulla propria situazione. Questo portale ha il vantaggio di poter offrire una prima assistenza ai nostri lettori che, senza impegno, possono trasformare una semplice ricerca informativa in un libero strumento personale, per scoprire con quale banca ottenere adesso un mutuo al 100% e ricevere una prima consulenza GRATIS.
Pertanto, invitiamo il lettore interessato a parlarci delle proprie necessità, compilando un semplice modulo di richiesta. Saremo noi a trovare la banca giusta per il tuo mutuo al 100% e, qualora lo richiedessi, una prima consulenza gratuita e qualificata che sappia dirti con franchezza come ottenere reali vantaggi dal tuo mutuo, prima di firmare accordi bancari.


Eccoci al termine di questo approfondimento su Bper mutuo 100%. Noi di simulatorimutuo vi salutiamo qui con la solita speranza di avervi fornito tutte le informazioni che cercavate. Siamo sempre più felici di offrire risposte e aiuti concreti ai nostri lettori che ci contattano speranzosi di poter trovare un modo per risparmiare sul proprio mutuo.
Il periodo economico non è certo dei migliori. La crisi economica che ha investito tutta l’Eurozona può proporre improvvise offerte appetibili, considerando il gioco di ribasso che si evince dalla borsa. Tuttavia, non è sempre così semplice saper investire nel mercato e nelle offerte che promuove. Dal nostro punto di vista, l’unico modo per affrontare tutto questo è una buona dose di conoscenza personale unita alla strategia di chi in questo campo ci lavora, ma non ne dipende.
Ecco perché spesso e volentieri consigliamo la consulenza finanziaria ancor prima delle banche. Perché i consulenti, non dipendendo dagli interessi bancari, sanno dirvi con tutta onestà se davvero è conveniente ciò che la banca propone, sventando illusorietà e, al contrario, orientarvi verso soluzioni su misura e spesso meno appariscenti nel mare magnum delle offerte bancarie. E se non avete mai valutato prima d’ora una consulenza, e voleste sperimentarne i vantaggi con un primo consulto gratuito, non esitate a farci richiesta.

Per altri dubbi o curiosità potete lasciare un commento sotto l’articolo per alimentare il dibattito o, in alternativa, sfruttare il nostro canale email per parlarci di esigenze più specifiche. A presto!

Condividi questo articolo:

BPER mutuo 100% 2021: richiesta e tassi

mutuo ipotecario per liquidità