Leasing immobiliare tra privati di BNL

BNL Leasing, il leasing immobiliare tra privati e non solo…

Da un pò di anni, il leasing è entrato nell’immaginario collettivo come una delle forme di “finanziamento” più richieste per possedere un bene. Da semplice trend, e piuttosto positivo, si è trasformato nel tempo nello strumento finanziario tra i più utilizzati, in termini di acquisto. Dalle macchine, al leasing strumentale, l’evoluzione del leasing oggi ci ha condotti qui a parlare del leasing immobiliare; in particolare, del leasing immobiliare privati. Quando si parla di leasing immobiliare, si sta parlando di un moderna tipologia di contratto che applica le caratteristiche della formula leasing alla compravendita immobiliare. Come ci ha insegnato il settore automobilistico da qualche anno a questa parte, quando si acquista una macchina in leasing, l’utilizzatore può avere la facoltà di scegliere se acquistare effettivamente il bene oppure restituirlo, al termine del contratto siglato. Un concetto rivoluzionario per chi è abituato a conoscere il mondo del credito come un’unione imprescindibile con l’immobile acquistato, pena il pignoramento e la perdita stesso dell’immobile. Il leasing immobiliare privati è in partenza un acquisto facoltativo, che funziona come un affitto, seppur mirato a semplificarne l’acquisizione, piuttosto che la restituzione. Da qui nasce la ormai nota alternativa al classico mutuo del leasing immobiliare, che consiste in una maggiore flessibilità contrattuale e la facoltativa possibilità di riscatto dell’immobile in possesso. Nel mondo degli immobili, il leasing immobiliare privati ha comportato pertanto una grande novità. Grazie alla “Legge di Stabilità” oggi è possibile per dei clienti costruire o acquistare un immobile, approfittando dei vantaggi del leasing immobiliare privati. Bnl, garanzia nel panorama finanziario italiano, è una delle banche che opera già da tempo nel settore leasing, promuovendo alcune soluzioni per i privati. In questo articolo andremo ad approfondire nel dettaglio quali e come sono le proposte Bnl per il leasing immobiliare.

Leasing immobiliare privati BNL: Cos’è e come funziona?

Si può da subito intuire la ventata di novità che il leasing ha comportato nel mondo immobiliare, e in particolare, nel settore del credito. L’ampliamento dello spettro di possibilità finanziaria ha determinato un successo sia per i cittadini, stimolati nell’acquisto di una casa o di un immobile commerciale, sia per banche come Bnl, uno dei più grandi gruppi bancari operanti in Italia, facente parte del Gruppo BNP Paribas. Grazie al leasing immobiliare privati, Bnl offre possibilità a soggetti privati e imprese di acquistare in leasing immobili, senza i vincoli del mutuo. Ma cos’è nello specifico e come funziona il leasing immobiliare privati Bnl?leasing immobiliare privati bnl

Il leasing immobiliare, grazie alla Legge di Stabilità, consente a privati di ottenere un immobile attraverso la formula leasing. Generalmente l’acquisto di un immobile è correlato al classico mutuo dove una banca copre l’80% del valore del bene, mentre il restante rappresenta la liquidità iniziale che il privato è chiamato a versare come acconto. Come è noto, si tratta di una bella cifra, considerando che essa corrisponde al 20% del valore complessivo dell’immobile. La prima grande caratteristica del leasing immobiliare privati è proprio questa: una banca come Bnl copre il 100% del valore. La totale copertura della banca, va aggiunto, dipende in realtà dal canone iniziale che ogni offerta di leasing può più o meno personalizzare: il richiedente è tenuto a versare comunque un canone iniziale che può corrispondere anche al 10% circa; tuttavia, una cifra senz’altro minore a quella richiesta dal mutuo bancario.

L’altra novità è la natura stessa del contratto leasing, che si presenta meno vincolante per il richiedente. Con il leasing immobiliare privati, Bnl consente all’utilizzatore finale, al termine della durata contrattuale, di restituire l’immobile oppure acquistarlo, divenendone l’effettivo proprietario.  Grazie al leasing immobiliare privati Bnl, molte persone, società e ditte lavorative possiedono immobili da destinare alla propria attività, come uffici, magazzini, laboratori, negozi, centri commerciali, alberghi, e via dicendo. Perché alcuni imprenditori e società hanno scelto il leasing immobiliare per privati, come Bnl?
Molte aziende che necessitano di uno spazio fisico per tirare avanti un’attività commerciale, usufruiscono di edifici in qualità di affittuari: l’affitto, per molte attività, conviene; ma in determinati casi può invece rappresentare una perdita di denaro. Alcune imprese, destinate a sfruttare a lungo un determinato edificio, possono trarre più vantaggio nel possederlo: se l’immobile ha tutte le caratteristiche necessarie e se è considerato congeniale all’attività, acquistare quell’edificio potrebbe significare un importante investimento, proveniente dal risparmio sul lungo tempo. E se l’immobile è quello giusto, la ditta può valutare l’ipotesi del leasing immobiliare privati Bnl come strumento flessibile per diventarne proprietari.
Possiamo quindi riassumere dicendo che il leasing immobiliare privati Bnl è un contratto di locazione concesso dalla banca a un richiedente. Dal momento della stipula, l’utilizzatore dell’immobile ne diviene legittimo “possessore” tenuto a corrispondere un canone periodico a Bnl, secondo la durata, la modalità del rimborso, e i tassi prestabiliti. E solo al termine del contratto, l’utilizzatore decide se pagare la differenza e acquistare l’immobile, oppure restituirlo o prolungarne il contratto. Vediamo perciò nel dettaglio in cosa consiste il contratto di leasing immobiliare.

Cosa prevede un contratto di leasing immobiliare…

Quando si parla di leasing immobiliare, si parla nella sostanza di un contratto di locazione finanziaria, dove un locatore offre al locatario la possibilità di usufruire di un immobile, in cambio di un canone periodico; nello specifico, il contratto di leasing immobiliare è previsto innanzitutto un “committente” interessato all’acquisto di un immobile o alla costruzione dello stesso, che si rivolge ad un istituto del credito o ad una banca “concedente”, che acquista l’intero valore dell’immobile, sia esso già costruito, sia esso in costruzione. Mentre colui che progetta, realizza e vende l’immobile ad una società di leasing è chiamato “fornitore”.
Il più delle volte, la figura del committente coincide con l’”utilizzatore”, ovvero, il soggetto o la società che indica alla banca l’immobile o il terreno d’interesse. In generale, un contratto di leasing immobiliare prevede:

  • una durata prestabilita del contratto, che generalmente si aggira attorno ad un massimo di 20 anni;
  • un importo minimo e un importo massimo, specificati dalla banca;
  • un anticipo variabile al momento della stipula;
  • un canone periodico che può essere mensile, bimensile, trimestrale;
  • un valore di riscatto relazionato al valore dell’immobile.

Andando nello specifico, invece, il contratto di leasing immobiliare privati Bnl prevede:

  • una durata libera, con deduzione per periodi non inferiori a 12 anni;
  • un anticipo tra il 5-15% del valore dell’immobile;
  • un canone variabile (Euribor);
  • un valore di riscatto tra 5-15% del valore dell’immobile.

Stipulare un contratto di leasing immobiliare porta con sé dei vantaggi che lo rendono a tutti gli effetti una forma di finanziamento alternativo al classico mutuo, appetibile per privati, come soggetti e imprese, che vedono nel contratto di leasing immobiliare privati Bnl maggiori benefici per il proprio caso specifico. 

Alcuni di questi vantaggi sono:

  • restituzione o riscatto dell’immobile;
  • personalizzazione della durata, dell’anticipo e del canone;
  • il finanziamento al 100%;
  • la deducibilità fiscale dal reddito aziendale;
  • la “possibilità” di finanziamento Sal (se si tratta di un immobile in costruzione).

BNL Leasing, per cosa e chi lo può richiedere?

Tutte le informazioni inerenti al leasing immobiliare provengono da Bnl Leasing, la sezione specifica della banca Bnl che gestisce il finanziamento in leasing legato ai beni immobiliari.

Banche e istituti del credito differenziano ognuno la propria offerta di leasing immobiliare privati: Bnl Leasing si occupa nello specifico di leasing immobiliare commerciale, ovvero, il finanziamento in leasing rivolto a quella categoria di utilizzatori che destinano l’immobile acquistato in leasing ad attivitàleasing immobiliare privati bnl, attività commerciale commerciali. Il leasing immobiliare privati di Bnl si concentra sulla richiesta di professionisti e società che sono alla ricerca di un immobile commerciale (un negozio, un albergo, un deposito, ecc) oppure di un terreno sopra il quale costruire le fondamenta fisiche della propria attività commerciale. Al momento rimane esclusa dall’offerta di leasing immobiliare Bnl il leasing abitativo, destinato all’acquisto residenziale della prima casa, e per questo motivo ci concentreremo sulle caratteristiche del leasing immobiliare privati commerciale.
La proposta di Bnl Leasing è duplice e composta da:

  • Leasing Immobiliare Costruito, ovvero, la formula per soggetti e società che indicano alla banca un immobile già costruito come oggetto di destinazione.
  • Leasing Immobiliare Costruendo che, invece, è la formula per l’acquisto di un terreno o di un immobile in costruzione.

Le due offerte di leasing immobiliare privati Bnl consentono entrambe:

  • una durata del contratto di locazione che va da 11-18 anni;
  • un anticipo variabile fino a un massimo del 40%;
  • valore di riscatto fino al 10%;
  • tasso del canone variabile (Euribor);
  • rimborso mensile, bimestrale, trimestrale (Leasing Immobiliare Costruito);
  • rimborso mensile (Leasing Immobiliare Costruendo);
  • deducibilità degli interessi di prelocazione (Leasing Immobiliare Costruendo).

Come avviare la pratica di richiesta leasing immobiliare tra privati di BNL?

Il Leasing Bnl offre ai privati un’opportunità di finanziamento elastico per ottenere finalmente l’immobile da adibire all’attività lavorativa. Il vantaggio del leasing non è un valore assoluto, ma relativo, come sempre, al caso specifico. Sicuramente dall’introduzione del leasing immobiliare privati, Bnl e altri istituti del credito hanno favorito una nuova impennata nella richiesta di finanziamenti, proprio grazie alla flessibilità del leasing: obiettivo della Legge di Stabilità. Ma come si fa richiesta di leasing immobiliare privati a Bnl?

Per richiedere il leasing immobiliare è necessario recarsi personalmente in una delle filiali e presentare la domanda direttamente ad uno sportello Bnl. Dopo aver fatto richiesta, è compito del gestore destinare la domanda del richiedente presso la sezione competente del Bnl Leasing. Sono un gruppo di specialisti, infatti, a valutare nel dettaglio la domanda, e ad organizzare e gestire l’intera operazione, ricontattando il cliente.

Documentazione e informazioni necessarie

Non appena Bnl Leasing valuta positivamente la domanda, la banca si mette in contatto con il cliente per “impostare l’operazione”: in questo passaggio il cliente è chiamato a presentare una documentazione personale ed una tecnica a Bnl, prima di procedere alla stipula del contratto di leasing. 

Generalmente il richiedente deve presentare come documentazione personale:

  • l’atto costitutivo;
  • il bilancio societario relativo all’ultimo biennio o triennio (per società di capitali);
  • la dichiarazione del reddito relativo all’ultimo biennio o triennio (ditta individuale);
  • una copia del documento d’identità del titolare (ditta individuale o professionisti);
  • il contratto d’affitto in essere;

Per il contratto di leasing immobiliare privato, Bnl richiede inoltre la presentazione della cosiddetta “documentazione tecnica”. Nella maggior parte dei casi, essa prevede:

  • la relazione tecnica estimativa del progetto;
  • l’estratto mappale;
  • un copia preliminare d’acquisto;
  • una copia della planimetria;
  • il certificato ipotecario (per regime conservatoria di registri immobiliari);
  • l’estratto tavolare (per regime tavolare);
  • una copia del certificato di destinazione urbanistica;
  • la dichiarazione IMU.

Se si tratta di un contratto leasing immobiliare per un immobile già costruito, potrebbero essere richiesti:

  • le concessioni edilizie;
  • il certificato agibilità;
  • la certificazione catastale.

Diversamente, se si tratta di un immobile in progetto di costruzione:

  • la concessione edilizia;
  • il progetto di costruzione;
  • il frazionamento catastale.

Il leasing immobiliare può essere un grande strumento per i privati nell’acquisto di un immobile. Tantissime persone, impresari o titolari di partita iva, necessitano di uno spazio in cui adibire la propria attività lavorativa: che sia un albergo o che sia un semplice ufficio, un’azienda può necessitare di una sede operativa. E molte di queste persone pagano mensilmente un affitto: ma è sempre conveniente? Per chi è affittuario di uno spazio commerciale è importantissimo valutare l’acquisto dell’immobile. Come suggeriscono gli esperti, se un immobile si rivela la sede lavorativa perfetta, al titolare conviene informarsi sull’acquisto: e in questo scenario, il leasing immobiliare privati – Bnl o terzi – può essere lo strumento finanziario determinante.
Ovviamente a dettare la sentenza finale è la situazione soggettiva di un richiedente finanziamento, che può prediligere la forma vincolante del mutuo classico oppure quella più flessibile del leasing immobiliare privati. Bnl Leasing è andata incontro, in questo senso, verso quei lavoratori che vogliono compiere il grande investimento immobiliare per la propria attività commerciale. E noi, come sempre, ci auguriamo di esservi venuti incontro fornendovi un “ponte” tra la raccolta di informazioni e la richiesta di finanziamento.

Se ci sono ancora delle domande, siamo ben felici di rispondervi ad un vostro commento sotto l’articolo!

Condividi questo articolo:

Leasing immobiliare tra privati di BNL

mutuo ipotecario per liquidità