Mutuo agevolato legge 104: vantaggi, banche e requisiti

Ci sono agevolazioni per i mutui con legge 104?

Forse non tutti ne sono a conoscenza, ma per le famiglie con un soggetto disabile esiste il mutuo agevolato Legge 104. Proprio così. Il governo ha stanziato un fondo nel 2013 destinato ad agevolare l’accesso al credito per persone o nuclei familiari di cui un membro è considerato soggetto disabile ai sensi della Legge 104/92.
Il mutuo agevolato per invalidi civili, portatori di handicap o disabili è frutto di una convenzione tra Abi e Cdp, come avremo piacere di mostrarvi, e che fa parte di un progetto dal raggio più ampio tra i cui beneficiari rientrano anche giovani coppie e famiglie numerose: il “Plafond Casa”. Con questo articolo, vogliamo mostrare al nostro lettore in cosa consiste questo mutuo, quali sono le migliori offerte – come ad esempio il mutuo agevolato Legge 104 Intesa San Paolo o BNL, ed info e requisiti per richiedere il mutuo agevolato secondo la normativa vigente.

Mutuo agevolato Legge 104: cos’è?

Ai sensi della Legge 104/92, il mutuo agevolato rientra nel progetto “Plafond Casa”, misura nata dalla convenzione tra Cassa depositi e prestiti e Abi, l’Associazione bancaria italiana. Di cosa si tratta? Sostanzialmente, di un fondo mirato a favorire l’ottenimento di un mutuo con fondi di garanzia e a condizioni agevolate a determinate categorie sociali. 

Nello specifico, il Plafond Casa è un finanziamento rivolto a giovani coppie, famiglie numerose o con a carico un soggetto disabile. In qualità di mutuo fondiario, prevede il rilascio di una garanzia ipotecaria di primo grado sulla casa a favore della banca in cui lo si richiede, con tassi sicuramente più vantaggiosi rispetto a quelli di mercato. Infatti, al cuore della manovra sembrerebbe esserci la volontà di agevolare questi soggetti che, per diversi motivi, si trovano in condizioni di svantaggio fisico, lavorativo o economico, che ostacolano l’ottenimento e il sostentamento di un mutuo ipotecario. Ecco che allora il Plafond Casa diventa il punto di riferimento per l’argomento di oggi: grazie a questo strumento, dal 2013 le persone invalide hanno diritto a delle agevolazioni sul mutuo, se in possesso della “104”. 

Per questa ragione, se siete soggetti disabili o se nel vostro nucleo familiare è presente una persona con disabilità potete richiedere un mutuo agevolato con la Legge 104. Vediamo quali sono le caratteristiche di questo mutuo e quali sono le agevolazioni previste dalla normativa.

Mutuo per disabili: agevolazioni, importo e durata

Il mutuo fondiario Plafond Casa è indirizzato anche a persone titolari di una certificazione di invalidità, i quali possono accedere ai vantaggi del mutuo agevolato grazie alla Legge 104. In particolare, questo mutuo è finalizzato principalmente all’acquisto o alla ristrutturazione della “prima casa”. Può essere sottoscritto sia a tasso fisso che variabile, e, a parte i tassi agevolati, presenta le medesime modalità di verifica, accettazione ed erogazione di un mutuo tradizionale. Tuttavia, una volta che la banca concede il mutuo, questa è tenuta a cedere il credito alla Cdp. Queste sono le finalità, gli importi e le durate consentite:

  • Acquisto prima casa: 250 mila euro per case con classi energetiche A, B o Ccon piano di rimborso fino a 30 anni.
  • Ristrutturazione prima casa + efficientamento energetico: 100 mila euro restituibile in 10 anni.
  • Acquisto e ristrutturazione + efficientamento energetico: 350 mila euro fino a 30 anni.

Possiamo riassumere così le principali agevolazioni per un mutuo con Legge 104:

  • Riduzione del tasso annuo nominale (TAN).
  • Riduzione spese di istruttoria.
  • Esenzione da ogni imposta: sostituiva, di registro, ipotecaria, catastale, di bollo nonché ogni altra imposta indiretta, tributo o diritto (art. 5, comma 24, Dl. 269/2003).

Requisiti per il mutuo agevolato Legge 104

Di base, l’accesso al Plafond Casa è consentito in via prioritaria a: 

  • nuclei familiari con almeno un soggetto disabile ai sensi delle Legge 104;
  • giovani coppie sposate o conviventi da almeno due anni, in cui uno dei due componenti ha meno di 35 anni;
  • nuclei familiari con almeno tre figli a carico.

Nel nostro caso specifico, il requisito indispensabile per un mutuo agevolato con Legge 104 è il verbale che attesta la disabilità. In altre parole, per ottenere l’agevolazione bisogna dimostrare il proprio handicap fisico, sensoriale o psichico, mediante certificazione medica che ne attesti oltre la presenza delle problematiche oggettive, anche il grado di gravità. Infatti, è l’INPS a stabilire quali sono i diritti previdenziali ed economici del soggetto sulla base del grado di disabilità.
Inoltre, è altresì necessario che nel nucleo familiare con disabile a carico siano presenti due genitori di cui si possa certificare il matrimonio o lo stato di convivenza.

Come richiederlo

La domanda per un mutuo agevolato dalla Legge 104 può essere presentata ad una delle banche aderenti al Plafond Casa. È sufficiente presentare:

  • Domanda online o allo sportello con modulo specifico presente sul sito Cdp “Richiesta di mutuo ipotecario a banche su provvista cassa depositi e prestiti S.p.a”.
  • Verbale medico INPS, che attesta la disabilità in percentuale del soggetto avente diritto alla 104.
  • Certificazione dello stato di famiglia.

Dopodiché, l’iter sarà lo stesso che avviene in qualsiasi richiesta di mutuo.

Quali banche erogano il mutuo agevolato per invalidi civili?

Se stai cercando un mutuo convenzionato con Cdp, sappi che tantissime banche del nostro panorama lo erogano. Per scoprire se la banca che ti interessa è selezionata, ti basta andare sul sito di Cassa depositi e prestiti e aprire il pdf indicante le banche contraenti. Troviamo Crédit Agricole, UBI Banca, Banca UniCredit, BNL, Monte dei Paschi di Siena, e l’elenco potrebbe continuare.

Un esempio di mutuo agevolato legge 104 è Intesa San Paolo. Oltre all’adesione Plafond, il Gruppo Intesa, aderisce anche al Fondo di solidarietà per le persone invalide. Nel dettaglio, ai sensi dell’art. 3, comma 3 della legge 5 febbraio 1992, n. 104, la banca indirizza il Fondo di solidarietà per chi può riconoscere handicap grave e invalidità civile non inferiore all’80%.

Un’altra offerta è il “Plafond Casa di BNL”, ossia la possibilità di accedere al “Mutuo BNL Spensierato” o “Mutuo BNL variabile” ma con il TAN agevolato e spese di istruttoria scontate al 20%. Con questo mutuo acquisto o ristrutturazione, per prima o seconda casa, si può ottenere fino al 75% del valore immobile per il tasso fisso e fino al 70% per il tasso variabile.

Ricordiamo ai nostri lettori che per poter accedere ai tassi agevolati dalla Legge 104 è necessario presentare domanda alla banca attraverso modulo specifico, come precedentemente illustrato. Pertanto, non resta che scoprire le migliori offerte in circolazione, confrontare i preventivi e allegare il proprio verbale medico alla banca: scarica preventivi gratuiti delle migliori offerte da QUI.

In breve, come scegliere un mutuo agevolato 104

  1. Scarica diversi preventivi.
  2. Confronta le offerte più vantaggiose.
  3. Una volta individuate le migliori banche, recati sul sito Cassa depositi e prestiti e controlla se sono aderenti al Plafond Casa. 
  4. Dopodiché, non ti resta che fare domanda ed accedere ai tassi con gli sconti previsti per la Legge 104!

Come faccio a sapere se rientro nella Legge 104?

Ai sensi della Legge 104/92 tutti i soggetti che vogliono far richiesta per ottenere la 104 devono procedere con un accertamento dell’handicap presso l’ASL competente. Tale visita viene svolta da una commissione medica specifica di cui ogni Azienda sanitaria locale è provvista.

In breve, bisogna presentare domanda sul sito INPS, scegliere un giorno per la visita e sottoporvisi. Si può inoltrare la richiesta accedendo con SPID, CNS o CIE sul sito web dell’ente previdenziale, tramite il numero 803.164 o in alternativa affidare la pratica ad un patronato. Una volta inviata, bisogna scegliere una data per la visita entro 30 giorni.

Dopodiché, effettuata la visita, spetta alla Commissione stabilire se emettere il verbale o meno. In caso di esito positivo votato all’unanimità, si ottiene la certificazione con disabilità espressa in percentuale, che tuttavia sarà valida non appena firmata dal Responsabile del Centro medico legale dell’INPS. In mancata unanimità, invece, la Commissione potrebbe richiedere un’ulteriore visita medica o il rifiuto della domanda.

Ricordiamo ai nostri lettori che spetta alla policy bancaria stabilire il grado di disabilità sufficiente per ottenere le agevolazioni sul mutuo. Come abbiamo visto si aggirano attorno all’80%, ma ad ogni modo vi invitiamo a richiedere ulteriori info alla banca che avete individuato per conoscere la soglia minima.


Eccoci al termine di questo approfondimento dedicato interamente al mutuo agevolato legge 104, sperando di avervi fornito le informazioni che cercavate e soprattutto di aver contribuito alla vostra richiesta di mutuo. Come abbiamo visto, grazie alla convenzione con Abi, Cassa depositi e prestiti è riuscita nel 2013 a immettere nel mercato dei finanziamento un mutuo agevolato per invalidi civili e disabili. Questo è un grande traguardo, perché l’accesso al credito è piuttosto complesso ed è giusto che chi è penalizzato sotto altri aspetti possa venire agevolato all’acquisto di un’abitazione. Infatti, Plafond Casa si rivolge a giovani coppie, famiglie numerose e a famiglie con un soggetto disabile, e mira a semplificare l’accesso al credito attraverso tassi agevolati ed esenzioni da imposte. Nel nostro caso specifico, è necessario dimostrare tramite certificazione INPS l’invalidità espressa in percentuale; dopodiché inoltrare modulo specifico ad una delle banche convenzionate. Ma ricorda di scaricare prima dei preventivi gratuiti delle migliori offerte! Infatti, escludendo l’accesso al Plafond come garanzia di accesso al credito e a tutte le altre caratteristiche del mutuo agevolato legge 104, Intesa San Paolo, BNL, UniCredit, o qualsiasi banca tu sceglierai procederà nello stesso identico modo degli altri mutui. Pertanto, usufruisci dell’agevolazione ma scegli strategicamente il mutuo più vantaggioso! (Puoi farlo gratuitamente da qui).

Noi di Simulatori Mutuo restiamo a disposizione di tutti i nostri utenti: potete scriverci per qualsiasi curiosità e in alternativa potete sempre lasciare un commento sotto il nostro articolo. La vostra esperienza con un mutuo agevolato Legge 104 potrebbe aiutare un altro utente in difficoltà, oltre che migliorare il nostro contenuto. A presto! 

Condividi questo articolo:

Mutuo agevolato legge 104: vantaggi, banche e requisiti

numero verde unicredit mutuo
mutuo last minute