Istituto vendite giudiziarie (IVG): cos’è e di cosa si occupa

Dal pignoramento all’asta giudiziaria: scopriamo insieme a cosa serve l’IVG.

Oggi ci concentreremo sull’Istituto vendite giudiziarie, anche conosciuto con la sigla IVG, per comprendere come funzionano le vendite obbligate in seguito a pignoramento.
In fondo, si sa: nella situazione in cui un debito non può essere saldato, il bene mobile o immobile finisce all’asta. Infatti, qualora un soggetto, che sia un privato o una società, si ritrova indebitato e impossibilitato al pagamento, viene indetta la vendita forzata con il pignoramento del bene. Ma chi si occupa di tutto questo?
Per rispondere a questa e ad altre domande abbiamo pensato ad un articolo informativo sull’Istituto vendite giudiziarie: cos’è, come funziona e quali sono le mansioni che svolge.

Cos’è l’IVG – Istituto vendite giudiziarie

Per Istituto vendite giudiziarie s’intende un organo privato autorizzato alla custodia dei beni mobili, all’amministrazione giudiziaria dei beni immobili e all’esecuzione della vendita all’incanto di tali beni. In altre parole, in ossequio del D.M. n°109/1997, l’IVG gestisce la vendita all’asta dei beni pignorati in qualità di ausiliario del Giudice.

Ogni istituto viene costituito mediante un decreto ministeriale ed ha una validità pari a 5 anni rinnovabili tacitamente. Tale carica potrebbe terminare qualora il Ministero della Giustizia disponesse una revoca per irregolarità riscontrate oppure in seguito a cessazione o rinuncia.
Quest’organo è fondamentale nel processo di pignoramento e di asta giudiziaria, dal momento che è l’istituto a ricevere l’autorizzazione alla vendita. Infatti, sul portale IVG relativo al territorio competente è possibile trovare tutti i beni in vendita ed, eventualmente, iscriversi all’asta.

L’attività di vigilanza sugli IVG è esercitata dalla Direzione generale della giustizia civile, in via Arenula 70 a Roma. Ma l’organismo è sparso in tutto il Paese, con sede presso Tribunali e Corti d’appello nei territori autorizzati a svolgere suddetta attività.

IVG regionali

Ogni Regione ha il proprio IVG, ossia il soggetto privato autorizzato dal Ministero della Giustizia alla vendita dei beni disposta dai Tribunali della Corte d’Appello del territorio o distretto competente. Sul sito web di ogni distretto è possibile trovare l’elenco dei beni messi in vendita dall’Istituto vendite giudiziarie per cui partecipare a delle aste telematiche. Di seguito, l’elenco degli istituti di vendite giudiziarie divise per Regioni e Corti d’appello.

MARCHE
Corte d’appello di Ancona: Ancona, Ascoli Piceno, Camerino, Fermo, Macerata, Pesaro, Urbino.

PUGLIA
Corte d’appello di Bari: Bari, Trani, Foggia, Lucera.
Corte d’appello di Lecce: Lecce, Brindisi, Taranto.

EMILIA-ROMAGNA
Corte d’appello di Bologna: Bologna, Ferrara, Forlì, Modena, Piacenza, Parma, Ravenna, Reggio Emilia, Rimini.

LOMBARDIA
Corte d’appello di Brescia: Brescia, Bergamo, Crema, Cremona, Mantova.
Corte d’appello di Milano: Milano, Busto Arsizio, Como, Lecco, Varese, Lodi, Pavia, Sondrio, Monza, Vigevano, Voghera.

SARDEGNA
Corte d’appello di Cagliari: Cagliari, Lanusei, Oristano.
Corte d’appello di Sassari: Sassari, Nuoro, Tempio Pausania.

SICILIA
Corte d’appello di Caltanissetta: Caltanissetta, Enna, Gela.
Corte d’appello di Catania: Catania, Siracusa, Ragusa, Modica, Caltagirone.
Corte d’appello di Messina: Messina, Barcellona Pozzo di Gotto, Mistretta, Patti.
Corte d’appello di Palermo: Palermo, Agrigento, Marsala, Sciacca, Termini Imerese, Trapani.

MOLISE
Corte d’appello di Campobasso: Campobasso, Isernia, Larino.

BASILICATA
Corte d’appello di Potenza: Potenza, Lagonegro, Melfi, Matera.

CALABRIA
Corte d’appello di Catanzaro: Catanzaro, Castrovillari, Cosenza, Crotone, Lamezia Terme, Paola, Reggio Calabria, Rossano, Vibo Valentia.
Corte d’appello di Reggio Calabria: Reggio Calabria, Palmi, Locri.

TOSCANA
Corte d’appello di Firenze: Firenze, Arezzo, Grosseto, Livorno, Lucca, Montepulciano, Pistoia, Prato, Siena, Pisa.

LIGURIA
Corte d’appello di Genova: Genova, Chiavari, Imperia, La Spezia, Massa, Sanremo, Savona.

ABRUZZO
Corte d’appello dell’Aquila: L’Aquila, Avezzano, Chieti, Lanciano, Pescara, Sulmona, Teramo, Vasto.

CAMPANIA
Corte d’appello di Napoli: Napoli, Ariano Irpino, Avellino, Benevento, Nola, Santa Maria Capua Vetere, Torre Annunziata.
Corte d’appello di Salerno: Salerno, Eboli, Montecorvino Rovella, Nocera Inferiore, Sala Consilina, Vallo della Lucania.

UMBRIA
Corte d’appello di Perugia: Perugia, Orvieto, Spoleto, Terni.

LAZIO
Corte d’appello di Roma: Roma, Cassino, Civitavecchia, Frosinone, Latina, Rieti, Tivoli, Velletri, Viterbo.

PIEMONTE
Corte d’appello di Torino: Torino, Alessandria, Acqui Terme, Aosta*, Alba, Asti, Biella, Casale Monferrato, Cuneo, Ivrea, Mondovì, Novara, Pinerolo, Saluzzo, Verbania, Vercelli.

TRENTINO – ALTO ADIGE
Corte d’appello di Trento: Trento, Rovereto
Corte d’appello di Bolzano: Bolzano

FRIULI VENEZIA GIULIA
Corte d’appello di Trieste: Trieste, Gorizia, Pordenone, Udine, Tolmezzo.

VENETO
Corte d’appello di Venezia: Venezia, Treviso, Belluno, Bassano del Grappa, Padova, Verona, Rovigo, Vicenza.

Ruolo e competenze dell’istituto vendite giudiziarie

L’Istituto vendite giudiziarie ha un ruolo centrale nella procedura di pignoramento mobiliare, immobiliare e fallimentare. Tutta l’attività è svolta in ottemperanza del D.M. n°109/1997, e il compito principale è quello di curare ed assicurare i beni detenuti sia per la custodia che per la vendita, garantendone integrità, regolarità e pubblicità. Per far ciò, gli istituti si impegnano in generale a:

  • stipulare un’assicurazione o fideiussione per garantire danni o smarrimento dei beni in custodia;
  • detenere registri e bolletari contenenti le informazioni relative al bene, con un fascicolo distinto per ogni incarico ricevuto;
  • consentire in ogni momento le ispezioni dei locali e il controllo dei registri;
  • affiancare la vendita all’asta.

Asta Immobiliare

Quando un mutuatario non riesce a saldare il debito alla banca o quando un ente pubblico decide di vendere un’immobile, si procede con l’asta giudiziaria. La vendita immobiliare mediante asta permette di aggiudicarsi un bene ad un costo inferiore rispetto al normale prezzo di vendita. Si stima che alle volte è possibile arrivare ad una decurtazione del prezzo fino al 50%. Inoltre, c’è da aggiungere che dal 2018 è obbligatorio per legge svolgere le aste online.

Asta fallimentare

Quando un’impresa non è più in grado di saldare il debito, si verifica il fallimento con conseguente pignoramento del bene. L’asta fallimentare viene imbandita in seguito all’esecuzione forzata con cui si pignora tale bene e lo si mette in vendita per ricavarne la cifra necessaria per saldare il creditore.
In tal caso, il creditore presenta al Tribunale un’istanza di fallimento nei confronti dell’impresa insolvente. Una volta dichiarato il fallimento, sarà compito del giudice delegato seguire la procedura e del curatore esaminare la situazione patrimoniale. In base alle stime messe a punto da un perito, il collegio procede con l’asta fallimentare mirato a vendere il bene e sanare il debito.

Compensi Istituto vendite giudiziarie

Stando all’art.31 del D.M. n°109/1997, all’Istituto vendite giudiziarie spetta un compenso per il lavoro eseguito. Più precisamente: il creditore che si rivolge ad IVG deve corrispondere un rimborso forfettario per tutte le spese di comunicazione e gestione relative all’incarico di vendita, ordinarie e straordinarie.


Eccoci alla fine di questa guida all’Istituto vendite giudiziarie, l’organo dedicato alla cura dei beni mobili e immobili pignorati e poi messi in vendita all’asta. Abbiamo avuto modo di vedere come l’IVG sia incaricato dal Ministero della Giustizia a svolgere suddetta attività. In particolare, è all’Istituto vendite giudiziarie che spetta il compito di tutelare il bene in custodia e monitorare le informazioni a riguardo mediante bollettario e registro.
Come riportato in questo articolo, ogni Regione dispone di un proprio IVG, facente riferimento alla Corte d’appello competente; ed è sul sito web di ogni IVG territoriale che è possibile vedere quale bene è in vendita ed, eventualmente, partecipare ad un’asta.

Noi di Simulatori Mutuo vi salutiamo qui, sperando di avervi fornito le informazioni che necessitavate. Come sempre, vi invitiamo a scriverci per qualsiasi necessità o, in alternativa, a lasciare un commento sotto l’articolo per condividere con noi e con gli utenti una vostra esperienza con l’Istituto vendite giudiziarie. A presto!

Condividi questo articolo:

Istituto vendite giudiziarie (IVG): cos’è e di cosa si occupa

mutuo ipotecario per liquidità